Profilo

Le malattie cardiovascolari rappresentano la principale causa di morte in tutto il mondo nell’uomo e nella donna: si stima infatti che esse provochino circa 17,9 milioni di morti ogni anno, pari al 31% di tutti i decessi, principalmente per infarto e ictus. Per ridurre la mortalità per malattie cardiovascolari è necessario intervenire a più livelli nella vita dell’individuo e la prevenzione rappresenta una strategia di cruciale importanza. Favorire politiche in grado di incidere positivamente sul miglioramento di diagnosi, cura e prevenzione delle malattie cardiovascolari, si tradurrebbe in un miglioramento della qualità di vita del paziente e, nel medio e lungo termine, anche in una significativa riduzione della spesa sanitaria. La gestione di pazienti ad alto rischio cardiovascolare rappresenta ad oggi un modello di lavoro integrato tra specialisti dove lo scambio di informazioni è fondamentale per ottimizzare i risultati terapeutici ed utilizzare in modo razionale e mirato le risorse disponibili.

~1.775

~1.162.105

721

10.567

Di qui l’importanza strategica di un approccio multicentrico costituito dalla RETE CARDIOLOGICA, il più grande network di ricerca italiano in ambito cardiovascolare, promosso dal Ministero della Salute e costituito nel 2017 per favorire la cooperazione tra Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (IRCCS) attraverso la realizzazione di una rete di informazione e collaborazione tra IRCCS a indirizzo cardiovascolare e/o impegnati in modo significativo in ambito cardiovascolare (di diritto pubblico e/o privato). Missione della RETE CARDIOLOGICA è quella di agevolare e promuove la ricerca scientifica e tecnologica nel settore delle malattie cardiovascolari e dei relativi fattori di rischio con il fine di migliorare diagnosi, terapie e cura. Gli obiettivi che la Rete si propone di perseguire sono:

  •    Promuovere la ricerca scientifica e tecnologica nel settore delle malattie cardiovascolari e dei relativi fattori di rischio
  •    Favorire la realizzazione di piattaforme di ricerca sperimentale e clinica comuni
  •    Favorire l’ottimizzazione delle cure e l’armonizzazione delle stesse
  •    Favorire la formazione anche definendo nuovi percorsi di carriera
Ambiti di sviluppo delle iniziative e attività

La Rete Cardiologica svolge attività propedeutiche al conseguimento della propria Missione in ambito cardiologico e pertanto ha l’obiettivo di:

  • promuovere e valorizzare la Ricerca Scientifica in ambito cardiovascolare attraverso il coordinamento di studi e ricerche in grado di contribuire significativamente allo sviluppo tecnologico e delle conoscenze
  • favorire la cooperazione internazionale con organismi di ricerca attraverso la realizzazione di progetti e strategie di intervento comuni;
  • individuare partner industriali interessati all’implementazione di attività di ricerca finalizzate alla cura, assistenza e riabilitazione del paziente;
  • individuare bandi e opportunità di finanziamento, pubblico e privato, per il finanziamento di tutte le sue attività;
  • sostenere attività di formazione atte a favorire la disseminazione delle conoscenze e ad accrescere la sensibilizzazione e la valorizzazione di tutti gli ambiti relativi alla malattia cardiovascolare avvalendosi della collaborazione con esperti nei diversi settori d’interesse;
  • incoraggiare il dibattito all’interno della comunità scientifica attraverso l’organizzazione di tavole rotonde, convegni, studi, eventi, itinerari culturali, pubblicazioni, concorsi e quant’altro si renda necessario alla promozione dello studio delle malattie cardiovascolari e associati fattori di rischio;
  • sensibilizzare l’opinione pubblica e gli organi pubblici locali, regionali, nazionali ed internazionali, con qualsiasi manifestazione e con ogni mezzo di informazione, alla difesa della propria salute dalle patologie cardiovascolari e sull’importanza della prevenzione.